Erica Mou Live: un nuovo giorno per nascere

Ultimo aggiornamento:

Nature umane che cercano di resistere alle tempeste, che scuotono e si scuotono, commuovono e si commuovono. Vite che si ricompongono dopo un processo di erosione che appariva inesorabile ed imperturbabile. Erica Mou ha presentato il suo ultimo disco “Nature” in un live che ha avvolto in un abbraccio Roma e Largo Venue. L’album è un percorso di (e in) crescita, riempito da umani bagagli, da sacrifici appesi in una stanza e da una strada verso nuovi giorni per (ri)nascere.

 Una rinascita che parte dal rumore nudo del mare (unico suono percepibile in “Maremadre”) e che diventa una promessa intima in primo luogo a se stessi “Ti prometto dentro le tempeste di resistere”. Una resistenza non contro qualcosa, ma verso qualcosa, un atto che non distruttivo ma costruttivo, creativo. Una spinta che diventa ritorno a se stessi, alla propria dimensione intima. Un viaggio nella natura verso la propria reale natura. Un punto di fuga, l’ennesimo, che diventa punto di partenza.

Altre storie
Giovanni Truppi a Sanremo: il futuro di un amore