L’arte rende immortali

Un sogno, un amore, una passione, il progetto di una vita e una copertina di Vogue. L’arte ha reso immortali due giovani talenti: Stella Vasilika Kerxhalli e Christian Milo.

L’immortalità della bellezza

Ci sono casi di cronaca abituali.
Sono quelli che non ti destabilizzano nel leggerli e ti scombussolano poco quando tocca scriverli.
In città come Roma gli incidenti d’auto sono frequenti.
E frequenti le vite spezzate in microsecondi. C’è chi lo chiama destino, chi caso, chi semplicemente resta senza parole, perché si fermano in gola.
Un mese fa ci è piombata addosso una notizia poco ridondante per il mondo e tanto impattante sulle nostre vite.
Due ragazzi, in pieno fermento artistico, sono stati interrotti nella rincorsa al loro sogno. Chris e Stella. Abituati a sognare insieme, a creare a progettare a vivere e vincere mano nella mano.

A noi rimane la necessità di stringerci le mani e guardare all’immortalità della bellezza.
All’Arte che non conosce morte.

Siamo tutti ancora dentro questo sguardo perso, profondo ed immobile. Un mese fa, lasciavate questa terra inconsapevoli forse, di quanto ci avreste fatto riflettere su ciò che deve significare il nostro presente e su ciò che significa amare la propria vocazione, senza arrendersi. Mai.

Cover di Vogue Portugal, Ottobre 2019

ON @vogueportugal

Photo @chris_milo_ph

Styling @veronica_bergamini

Setdesign @stella___kay

Production @khalder_productions

Editor in chief @sofia.slucas

Cover Art Direction @jsantanagq

Hair @vickyhairfusion @renospolitis

Make Up @mariangela_palatini

Model @niko_mat @bravemodels @imgmodels

Studio @wallnut_studio

Altre storie
Cristiano Godano: arte, liberazione e resistenza