Laura Formenti: siamo tutt* Drama Queen

Drammi usa e getta, trend destinati ad estinguersi in pochissime ore, vittimismo ad orologeria. Laura Formenti, la vera regina italiana della stand-up comedy, prosegue nel suo tour estivo di “Drama Queen”, uno spettacolo che sfida (e sconfigge) il politicamente corretto e affonda il coltello nei drammi ai tempi dei social: dalle persone che fanno morire ripetutamente la nonna per scrivere post strappalacrime, ai tik toker che documentano in video la propria “visita di un giorno” agli ospedali. “Drama Queen parte dai drammi. E’ tutto un dramma, tutti hanno disturbi fisici o mentali. E in questa tendenza al rialzo è come se i drammi, per converso, si annullassero e non esistessero più – ci racconta -. L’unica via di scampo sembra essere l’ironia e l’autoironia. Una domanda, infatti, continua a girarmi nella testa: e se quelli che consideriamo drammi fossero semplicemente vita?”.

Laura è anche una “queen” dei podcast: il suo “Humor Nero” è stato infatti nominato a “IlPod-Italian Podcast Awards 2024” nella categoria “Indie-Intrattenimento” e ai “Factanza Awards” nellla categoria “Satira ed intrattenimento”.

“Il comico non deve pensare al suo ruolo in maniera didattica. Penso che sia molto più potente scendere dal piedistallo e dire: sono uno di voi, non ci ho capito un cazzo, ma proviamo a ragionarci insieme”.

Il Tour di Laura:

Le prossime date di Drama Queen sono: il 9 giugno a Rovato (BS), Festival Pour Parler – Piazza Cavour (ingresso gratuito); il 25 giugno ad Asti, FuoriLuogo; il 5 luglio a Silvi Marina (TE), Elsa Bistrot & Loasi; l’ 11 luglio a Brescia, Piazza Mercato (ingresso gratuito); il 18 luglio a Bologna, Battiferro.

Altre storie
Ilaria Viola: Se nascevo femmina