Il Natale in zona rossa dei Power Xmas Rangers

Da “Alla scoperta di Babbo Natale” di Cristina D’Avena fino “Alla scoperta della quarantena” dei Power Xmas Rangers. Dagli ingenui sogni dei bimbi pre-2020, fino al Natale in zona rossa (e non per una scelta estetica delle decorazioni). La band romana di perfidi folletti natalizi, che con questo pezzo aveva anche partecipato a #suonateacasa, il primo Phone Festival italiano, si cimenta in una covid-cover del classico di Cristina D’Avena

Cristina D’Avena e i PXR, da Babbo Natale alla quarantena

Ogni anno, dall’otto dicembre al sei gennaio, un gruppo di scapestrati supereroi musicali, i Power Xmas Rangers , si manifesta all’improvviso e allo stesso modo scompare, confermando il detto che “L’epifania tutte le band natalizie porta via”. E in quest’anno dove la Befana si è impegnata a portare via anche tutto il resto, Armando Muro (voce), Annalisa Baldi (chitarra), Martina Bertini (basso), Cristiana Della Vecchia (tastiere) e Alessio Sbarzella (batteria) hanno deciso di cogliere il virus al balzo e attualizzare la sognante “Alla scoperta di Babbo Natale” hit natalizia cartoonesca di Cristina D’Avena, trasformandola in una molto meno rassicurante “Alla scoperta della quarantena”.

I Power Xmas Ranges – foto di Arianna Bonelli

Le parole, ispirate liberamente ai testi del duo D’Avena-Giuseppe Conte, descrivono questo natale a tinte gialle con nuances arancioni e sfumature rosse.

“Alla scoperta della quarantena”

Io lo so che tu arriverai
E con te, decreti porterai
E tutti a casa ci rinchiuderai
L’aperitivo ora è su Skype

Alla scoperta della quarantena
Alla scoperta della quarantena
Se tossici sei un nemico sociale
Ma se poi ingrassi potrai dare la colpa al virus.. virus

Alla scoperta della quarantena, alla scoperta della quarantena

Tu, con noi, però non resterai
E da qui, si spera te ne andrai
Ci assembreremo con promiscuità
Pali e ringhiere potremo leccar

Alla scoperta della quarantena, alla scoperta della quarantena…
Non mi lavo da due settimane
In mezzo ai denti ho pure babbo natale
E puzzo… Un botto

Nell’attesa di assembrarci con promiscuità anche con la poco benevola Befana…

Altre storie
Il Premio De André è donna