Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Fuori programma Festival

8 Giugno 2021 @ 08:00 15 Luglio 2021 @ 17:00

L’edizione 2021 del Fuori Programma – International Dance Festival ha come sottotitolo: Geografia delle relazioni.
Esibizioni di artisti e artiste si accompagnano a percorsi di approfondimento, laboratori e residenze speciali per riconnettere le frequenze e riallacciare le relazioni interrotte. Lo spazio teatrale, che è lo spazio del corpo per eccellenza, si offre come contesto fruibile della necessità di colmare gli strappi lasciati dai distanziamenti.
L’arte che si espande in ogni direzione, sceglie, questa volta, di guardare in orizzontale per essere inclusiva.

Dall’8 giugno al 15 luglio, il Fuori Programma Festival troverà casa al Teatro Quarticciolo (V Municipio) mentre fino al 15 luglio sarà il Teatro India a fare da palcoscenico.

Tempi Moderni – La commedia rivista, per la prima volta a Roma dal 23 al 25 giugno nei Cortili del Quarticciolo.

MAD, progetto site specific di Balletto Civile che ritorna per il secondo anno consecutivo al Fuori Programma, sarà in scena il 28 e 29 giugno nel verde urbano del Parco Alessandrino.

Prima Assoluta di Simulacrocoreografia site specific in coproduzione con Spellbound Contemporary Ballet, di Marcos Morau dal 2 al 4 luglio, sempre al Parco Alessandrino.

Corpi/Bodies è invece il progetto ideato da Diego Tortelli Fondazione Nazionale della Danza/ Aterballetto appositamente riallestito per il festivalche il 12 luglio, dopo quattro anni di assenza da Roma, inaugura la parte di programmazione del festival all’Arena Teatro India.

Flow, recente creazione di Compagnia Linga, in collaborazione con Civitanova Danza, andrà in scena al Fuori Programma Festival il 13 luglio. 

Evolve, Prima Assoluta, creazione che indaga le relazioni fra Danza e Scienza, firmata dal giovane coreografo israeliano Shahar Binyamini, per sette anni componente della celeberrima Batsheva Dance Company.
Il 14 luglio all’Arena Teatro India.

Doppio appuntamento il 15 luglio per la chiusura del festival.
Si inizia all’Arena Teatro India con la Prima Nazionale di Exceptions Occurcreazione di un altro artista proveniente dalla Batsheva Dance CompanyTom Weinberger, in collaborazione con l’olandese Milena Twiehaus.
Subito dopo, ancora una Prima Assoluta, Everything that’s left della coreografa e danzatrice tedesca Sita Ostheimer.

Altre storie
La città negli occhi – Nina