Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

VALENTINA FURIAN | CIACCO, 2021

24 Giugno @ 17:00 22 Agosto @ 23:30

Videoinstallazione negli spazi de La Pelanda del Mattatoio.

Declinato il giorno, la notte ci sommerge.
Un’insolita bestialità ci avvolge, non ci appartiene ma ci attira a sé.
Il film è una successione di momenti dissimili: alcuni incalzano la realtà, altri la rappresentano, altri ancora ne anticipano le declinazioni future.

Ciacco si sviluppa a partire da una re-interpretazione del VI canto dell’Inferno della Divina Commedia, dove Dante e Virgilio entrano nel terzo cerchio, il girone tartareo dei peccatori di gola. Ciacco è lo sguardo attraverso cui siamo spettatori, protagonisti e cani. Gli occhi di un dannato colpito incessantemente da una tempesta ciclica di immagini, istinti, pioggia. Un dannato che giace sotto le tormente bestiali di Cerbero, cane gigantesco e spaventoso, triade ferina. Tre, il numero si ripete: trina è la belva, triplice l’ambientazione in cui naviga. Come fossimo nell’anfiteatro dell’inferno dantesco, seduti sulle ginocchia di Ciacco osserviamo lo spettacolo dal terzo ordine di gradoni. Sul palco il supplizio dei dannati rivelato dalla stessa messa in scena e dall’ambiente naturale che diviene epico.

I luoghi del film diventano tappe esplorative dello spettatore, in questa “lunga notte del mondo” che stiamo vivendo.

Valentina Furian – artista visiva che si occupa principalmente di immagine in movimento – scrive queste parole sul suo ultimo progetto video. La sua ricerca, che si concentra sulla relazione tra realtà e finzione, affrontando tematiche che indagano il rapporto tra uomo e natura, ha in questo caso trovato una declinazione ulteriore scegliendo lo sguardo di Ciacco per guidare il pubblico in un viaggio che interroga anche lo spazio teatrale.

Ingressi dal 24 al 27 giugno dalle ore 17.00 alle 24.00
dal 29 giugno al 22 agosto dalle ore 11.00 alle 20.00

Altre storie
Vasco Brondi, Paesaggio dopo la battaglia – Bologna