Halloween: il volto horror-dance di Roma

Ultimo aggiornamento:

È quel periodo dell’anno in cui le zucche intagliate, le miniature di fantasmi e pipistrelli adornano le case e le strade. Che siate fan dell’Halloween all’americana o del sudamericano “Dia de los muertos”, Roma quest’anno offre l’imbarazzo della scelta per soddisfare la voglia di far festa e ballare fino all’alba.

Don’t be scared, just dance!


L’intero quadrante est della capitale pullula di omaggi in consolle alla tradizione americana con toni elettronici, gotici, dark e synth ma senza dimenticare il glitter.

Il Monk, spazio polifunzionale ed epicentro di concerti ed eventi musicali e culturali, celebra il ricongiungimento con l’aldilà con la sua Don’t be scared! Gran Festa di Halloween. In consolle per ballare e cantare a squarciagola, i DJ set di Silvia Teti di Italian Stail e di FRIDA K, DJ/producer di Seattle con un enorme talento nella tech house.

Saltando dalla consolle al dancefloor, l’Alcazar di Trastevere propone la sua celebre Disco Tenebre. La line up di Halloween vede in testa il DJ olandese Interstellar Funk, aka Olf Van Elden, giovane quanto grande appassionato di vinili e con un gusto che tocca disco, house, acid e techno. A seguire, il DJ italiano Andrea Esu, co-fondatore e direttore artistico dello Spring Attitude.


L’Ellington Club di via Anassimandro a Torpignattara, nato dalle ceneri del famosissimo Micca Club grazie ad Alessandro Casella e Vera Dragone, festeggia con The Night of The House of Burlesque.cSpazio musicale dedicato al jazz, allo swing, al burlesque e alla stand up comedy, presenta una serata a tema horror con l’inconfondibile stile del Burlesque Show. Una cena a tema con spettacolo dal vivo circondati dai migliori artisti della scena per una notte di Halloween gotica e sensuale con Jesus, Giuditta Sin, Kitty Willenbruch e Gonzalo Mirabella.

Tutto il rumore di Halloween

Halloween a Roma sarà sicuramente una delle feste più rumorose dell’anno.

Largo Venue, storico capannone industriale restituito alla comunità per diventare spazio culturale, presenta la serata a tema The Latte Horror Picture Show ispirata al famoso film degli anni ’70 The Rocky Horror Picture Show e alla sua “Time Warp”.

Poco distante si aprono le porte del Klang che significa “suono” in tedesco e che dal 2018 dedica il suo spazio alla sperimentazione elettronica, noise, elettroacustica, del jazz contemporaneo e del rock psichedelico. Per la serata di Halloween il Klang ha scelto di festeggiare con il trio mantovano Submeet che presenta ‘Terminal’ il primo LP uscito il 24 gennaio 2020. A seguire gli Ex Diva, un power trio analogico da Roma, la cui musica è stata definita come un post-punk contaminato da influenze garage, noise rock e shoegaze.

Verso il cuore del quartiere Pigneto dal 2007 troviamo lo storico Fanfulla, che per il 31 ottobre ha scelto una selezione in consolle a cura di La Diferencia, dj e producer che suona solo “non western music”.


Se il post-punk del Pigneto non fosse sufficiente, basta spostarsi lungo via Casilina per trovare il Trenta Formiche, circolo Arci di via del Mandrione. Il locale accoglie da sempre progetti sperimentali e d’avanguardia e celebra Halloween in nome del goth-punk con la band bolognese Horror Vacui in una serata intitolata Non è Halloween!!. In consolle dopo l’esibizione della band emiliana, ci saranno i dischi selezionati dal Reverendo Rudy “Red” Valentine & Sabbathor (già Barsexuals).

Per finire, se non volete tradurre Halloween in musica e clubbing, a mezzanotte il Cinema Troisi trasmetterà “Halloween” di John Carpenter in lingua originale con sottotitoli in italiano. Il film sarà presentato da Dario Argento in persona e chi riuscirà a spaventarlo con la sua maschera vincerà un premio.

Altre storie
Elsa frozen
Elsa e Frozen: dove tutto è cominciato