Motta Live: Del tempo che passa la felicità

Ultimo aggiornamento:

Motta ha concluso il tour di “Semplice” con un acceso live all’Auditorium Parco della Musica di Roma prodotto dal Monk. Un concerto di chiusura che è apparso come un atto di rinascita, una celebrazione catartica della fine di un percorso e dell’inizio di una nuova strada.

Un live nel quale anche le canzoni di “Semplice” hanno indossato una veste elettrica potente accompagnate da vortici di distorsioni. Classici come “Del tempo che passa la felicità”, “Roma stasera” e “Sei bella davvero” sono stati riletti in versioni psichedeliche con lunghe code strumentali.

Un concerto elettrico e dirompente, ma allo stesso tempo intimo e delicato. Che ci ha lasciati con una sensazione, alla fine dell’ultima canzone della scaletta: “Ed è quasi come essere felice”.

Altre storie
Madame: “Il mio amico” Fabri Fibra