La Rappresentante di Lista – Alieno: tu da che parte stai?

Ultimo aggiornamento:

Arriva Alieno, il nuovo singolo de La Rappresentate di Lista. Un viaggio a ritroso verso una genesi raccontata partendo corpo. Che lascia spogliati e un po’ sorpresi.

Una canzone ballabile che sorprende come un pugno allo stomaco proprio mentre stai canticchiando in ritornello. Dopo un anno in cui i corpi e questo corpo hanno vissuto strappi scossoni e limitazioni la LRDL parte dalla metafisica per introdurre il nuovo album “My Mamma”, in uscita il 5 marzo.

L’umano che diventa alieno

Dove eravamo rimasti?

Eravamo su un palco a guardarli correre fradici di gioia e ora ritornano scheletri che hanno la pelle fumante.

Una voce che sul finale si distorce come un urlo soffocato.

Dormo poco e lo so
è un lato erotico
La faccia tosta ce l’ho
strette allo stomaco

I suoni in crash con le parole portano verso una dimensione nota, un sound per corpi che ballano ma che  hanno una nuova routine.

Una routine che obbliga a nuove dimensioni, dove l’umano diventa alieno per “tutti questi desideri”.

Per avere un attacco d’ansia
Continuo a respirare”
.

 Alieno regala la chiave di lettura di una rinascita che parte dalla conoscenza della cellula prima. Dell’utero che la custodisce. Ma che è una navicella spaziale che ospita un alieno. Lo riconosce e lo canta.

Questo Alieno diventa futuro, un futuro che arriva a prescindere dalle etichette che permettono ai non alieni di codificare (Mordo la gente che mi fa male un po’ Chiamami isterica).

Alieno è l’Amore 

Un’insonnia che crea una gerarchia incomprensibile al primo ascolto: Piacere- Amore- Dolore- Alieno.

Un rapporto di forza che si annulla in un ritornello tantrico. Non c’è gioco di forza in questi quattro elementi, non un vincitore che sulle ossa porti una consapevolezza di vita. Perché da “questo corpo” costretto che continua a usare le vecchie grammatiche che non ammettono fragilità, ci si aspetta l’impossibile.

Restare umani nella disumana condizione di scoprirsi alieno e umano troppo umano diventa un atto d’amore verso se stessi.

“Non mi resta nulla a parte questo mondo”.

In attesa del nuovo album de La rappresentante di Lista.

“Tu da che parte stai?”

Altre storie
L’amore che guarisce il mondo malato: i CCCP/CSI a Sanremo